La filosofia Zero Waste

RISPETTO PER IL PERCORSO ALTRUI

Un aspetto fondamentale di questa filosofia è il "non giudicare gli altri": non c'è nessuna gara tra uno zero waster e l'altro, nessuno può davvero azzerare il suo impatto ambientale e non è quello lo scopo.
Il focus è sulla cooperazione, sulla condivisione del sapere e sulla crescita reciproca.

Impariamo a dire NO a tutte quelle cose superflue che quotidianamente cercano di entrare nella nostra vita:

  • bicchieri, piatti e posate usa e getta
  • cannucce
  • pellicole
  • sacchetti
  • gadget
  • volantini
  • ecc…

Accettare “solo perché sono gratuite” significherebbe contribuire alla domanda e supportare quindi la creazione di prodotti che inquinano o sprecano risorse inutilmente.

Compra quello che ti serve nella quantità che ti serve, cercando più possibile di evitare sprechi. Privilegia i prodotti sfusi e a km 0, così da non incentivare merci d’importazione, imballaggi e contenitori di plastica.

Vendi o regala le cose che non utilizzi più perché per qualcun altro possono essere ancora utili, evitando così di generarne di nuove.

Fai riferimento alle norme dell’azienda che si occupa del tuo comune di residenza:

  • Net (Udine, Tricesimo, Tarvisio…)
  • Aet2000 (Udine provincia e San Dorligo)
  • Isontina Ambiente (Gorizia, Grado, Monfalcone…)
  • Gruppo Hera (Trieste e Duino Aurisina)
  • Gea (Pordenone)
  • e altri… (contattateci per essere aggiunti!)

Molti prodotti hanno un confezionamento misto, qui ci viene in aiuto App Junker (Android / iOS).

Utilizziamo i nostri avanzi di cibo per creare del buon compost per il nostro giardino e creare nuova vita! ♥